Penn & Teller: i migliori trucchi che hanno esibito in pubblico


 

Fin dai primi anni 70 Penn & Teller sono stati una coppia di illusionisti e performer non da poco: in grado non solo di proporre trucchi di illusionismo straordinari ma anche, di fatto, di essere i primi a svelare i propri trucchi. Fino ad allora il mondo dell'illusionismo era senza dubbio molto più esoterico e da "professoroni" di quanto non fosse ai loro tempi. E le loro intuizioni li resero, di fatto, la coppia di maghi più celebre al mondo. Del resto considerarli solo "maghi" sarebbe riduttivo: sono anche e forse soprattutto veri e propri divulgatori scientifici, come possiamo vedere dai loro trucchi più famosi.

Uno dei miei numeri preferiti, ad esempio, è Lift off to love, in cui esibiscono il classico numero della ragazza tagliata a pezzi e ricomposta dall'illusionista di turno. Penn, come sempre, racconta ed intrattiene, mentre Teller si barcamena tra mille trucchi. Cosa ancora più clamorosa, il trucco viene svelato (è Teller a passare sotto al palco rapidamente, in realtà), in piena ottica razionalista e con un approccio trasparente, votato all'autentica divulgazione scientifica. Ciò nulla toglie all'abilità dei due illusionisti, ed alla voglia del pubblico di farsi "illudere".


Abbiamo poi un vero e proprio saggio di magia: Teller da' l'illusione di accendersi una sigaretta dietro l'altra ma nella realtà non fa nulla (è sempre la stessa sigaretta riciclata, e in più casi usa solo una matita al posto della stessa). Il trucco appare evidente quando si gira dal lato opposto, come a dire: guardate le cose dal giusto verso, prima di giudicare o farvi fuorviare da qualche bias cognitivo


Altro numero clamoroso, quanto assolutamente da non emulare, è quello della sparachiodi, con cui Penn riesce a non ferirsi millantando di ricordare la sequenza di chiodo sì / chiodo no (il trucco si gioca probabilmente sul fatto che è il rumore della sparachiodi a fuorviare).


Un altro numero classico, assolutamente da non perdere, è legato al classico trucco dei bussolotti e delle palline, che qui vengono rielaborate creativamente fino a svelare parzialmente il trucco (velocità con le mani, essenzialmente).